Archivi Blog

La taverna del duca

Il Ristorante la Taverna del Duca è il luogo perfetto dove poter assaporare il gusto della qualità a prezzi economici, dove poter pranzare dopo una lunga escursione tra i paesi costieri e dove poter cenare al lume di candela davanti ai piatti prelibati della gastronomia amalfitana. Sarà la fresca atmosfera del posto, il vocio dei turisti passeggeri, lo zampillo della fontana a rendere i piatti tanto buoni e speciali e degustarli nella terrazzina esterna li rende ancora piú particolari. Tra le mille prelibatezze consiglio il piatto tipico del posto, il capriccio dello chef, una pasta fatta a mano condita con un sugo ai frutti di mare veramente ricco. Il piatto é davvero abbondante e seguito da un dolce é piú che sufficiente per una buona cena. Consiglio anche di accompagnare la cena di pesce con uno dei vini bianchi della costiera, il mio preferito é il Ravellino bianco.

Ristorante Santa Croce

Un’altra cosa da fare in Costiera é una cena a Santa Croce. La diversione inizia quando l’appuntamento per andare a cena sará alla darsena del molo di Amalfi dove vi attenderá una barca a motore che con una navigazione sottocosta di 15 minuti vi porterá direttamente all’insenatura dove troverete il ristorante. Inutile commentare l’incanto della navigazione con le luci della notte a brillare e illuminare un vero spettacolo della natura come quello della Costiera. Nel menú ovviamente il pesce fresco la fa da padrone e come abbastanza normale da queste parti, qualsiasi piatto possiate scegliere sará sempre ottimo e soprattutto abbondante. La cena si consuma su una palafitta costruita sulla spiaggetta di Santa Croce, col rumore delle onde di sottofondo e come gran finale troverete un prezzo assolutamente contenuto (il trasporto é gratuito). Se invece passate di giorno in barca, i ristoranti hanno boe per attraccare e un servizio bar su gommone…la persona che vi fará ancorare é la stessa che si occuperá del servizio tra la vostra imbarcazione e il ristorante…quindi potrete mangiare un’ottimo spaghetto a vongole o rinfrescarvi con vino con le pesche senza scendere a terra.

Trattoria dei Cartari

Foto di Trattoria dei Cartari, Amalfi
Questa foto di Trattoria dei Cartari è offerta da TripAdvisor.

Un’altra cosa simpatica degli abitanti della Costiera Amalfitana é la capacitá di adattarsi ai cambi che il turismo o il commercio impongono. Capita cosí che una sera andando a cena ti ritrovi nel ristorante di quelli che una volta erano gli edicolanti del paese. La trattoria dei Cartari é un buon posto per una buona cena a base di pesce, da buon intenditore mi sono deliziato con un pesce locale, il pesce limone, all’acqua pazza…davvero molto ricco. In piú la cena é stata particolarmente piacevole, soprattutto perché in compagnia del mio carissimo amico Fabiano, che non vedevo da purtroppo molti anni e della sua fidanzata Carla, che non avevo ancora avuto il piacere di conoscere. Questo é un’altro posto da segnare in caso di una visita in Costiera.

Lo spuntino

C’é un posto ad Amalfi che é di diritto tra i primi da un punto di vista affettivo, e questo é lo Spuntino! Lo Spuntino é una paninoteca situata in una piazzetta davanti allo stradone e alle spiagge dove puoi gustare ottimi panini e affini. Per quelli della mia generazione il nome del posto sará sempre “Cecilia” che é il nome della prima propietaria che possa ricordare. A mezzogiorno sempre attraversavamo lo stradone per sederci da “Cecilia” e gustarci i suoi ottimi panini, il Maxi-Hambuerger, il Poldo, il Vecchio Poldo, l’Involtino e molti altri. Purtroppo quando Gino, il marito di Cecilia, dovette abbandonarci sconfitto da un brutto male, la nostra amica lascio la paninoteca per trasferirsi a Salerno. Al ritornare ad Amalfi 8 anni dopo, nel mio percorso Amarcord, sono tornato varie volte a pranzo da “Cecilia”, fino a che un giorno il nuovo proprietario si avvicinó chiedendomi “ma tu sei Andrea di Genova?” ad Amalfi il tuo nome era sempre seguito dalla tua cittá di provenienza, e io sorpreso risposi di si….fino a che non ricordai, dopo un suggerimento, che il mio amico Antonio…che non vedevo da almeno 15 anni, é il nuovo propietario insieme a sua moglie e all’erede in arrivo. É stato bello sapere che “Cecilia” oggi é di Antonio, affettivamente almeno é rimasto in buone mani. Adesso dovrei parlare del cibo, che dire…tutto ottimo….davvero….se passate per Amalfi non potete andarvene senza uno spuntino veloce in questa paninoteca e mi raccomando: salutatemi Antonio!

Amalfi

Amalfi non é solo una delle 4 Repubbliche Marinare ma, a mio modesto parere, é uno dei posti piú belli sulla faccia della terra. Per me questo piccolo paese incastonato tra le montagne della Costiera Amalfitana ha un forte significato affettivo. Infatti ho passato molte estati ad Amalfi, dal 1986, quando i miei insieme agli zii di Torre hanno iniziato ad affittare una casa per il mese di agosto. Tante estati al mare, da bambino a ragazzo e infine a uomo. Amichetti prima, amori estivi poi, ricordi oggi. Cosí dopo 8 anni di assenza ho sentito la necessitá di tornare e di vivere il mio personalissimo “Sapore di Mare 8 anni dopo”. A dire il vero 8 anni tra 30 e 38 sono davvero molti, la maggior parte degli amici di ieri sono i genitori di oggi e magari si sono spostati su altri lidi, però qualcuno é rimasto ed é stato davvero emozionante poterci rivedere “da grandi” e condividere nuovamente bagni al mare o serate. Di Amalfi posso solo dire che non ho mai visto una bellezza simile in nessuno dei viaggi, e sono molti, che ho fatto! Consiglio chiunque a visitare la Costiera, deliziarsi con le sue bellezze, la sua gente e la sua cucina assolutamente incredibile.