18.11.12 Sampdoria v Genoa

Il derby é sempre il derby, la stracittadina ha sempre il suo fascino anche quando per uno strano scherzo del destino le due contendenti si trovano a occupare gli ultimi due posti della classifica. Il mio derby inizia con un volo Easyjet il venerdí pomeriggio alle 16.50 e continua coi soliti imprevisti di mal organizzazione italiana che quasi mi fanno perdere il treno per Genova…da ringraziare l’autista del Malpensa Bus per avermi fatto scendere fuori fermata! Vivere all’estero ha un piccolo vantaggio, ovvero quello di non dover respirare forzatamente l’aria cittadina nella settimana precedente, riconosco che limitando accessi a facebook e leggendo poco e niente di giornali online sono riuscito a mantenere un inviadiabile “aplomb” fino a venerdí mattina quando all’improvviso é arrivato il temutissimo vuoto allo stomaco! Da li in poche ore eccomi scendere dal treno a Genova Brignole, in una notte fredda e con raffiche di Tramontana che faranno da sfondo a tutto il fine settimana. L’atmosfera in cittá e davvero strana, si nota aria di paura…paura che una sconfitta potrebbe cambiare le sorti della stagione. Il sabato mattina realizzo finalmente la situazione, Eder infortunato, Maxi Lopez fuori…infermeria piena…e le voci che si susseguono parlano dell’esordio da titolare di Mauro Icardi che si sará amico di Messi e sará un prodotto della “cantera” del Barcelona….peró il derby é il derby… Inutile dire che le ore passano rapide ed eccomi uscire di casa zaino in spalla per raggiungere Francesco, che mi accompagnerá di notte a Pisa mentre torna a Perugia per il mio delirante viaggio di ritorno, Fabio, Sbrezul, Giorgio…altro malato che arriva da Trieste e la Simo…vittima di Francesco, che ha ereditato per osmosi il nostro sentimento. Inizia la marcia di avvicinamento, qualche birra, un panino…fino a che saluto per raggiungere gli altri ragazzi…tra cui Marina che ormai mi ha adottato…e che é in possesso del mio prezioso tagliando per il paradiso della Sud.
Controlli, cancelli, scale, una sosta al bagno ed eccoci dentro…riscaldamento…tanti troppi pensieri e soprattutto paura di perdere…viste le ultime prestazioni e soprattutto vista una classifica terribile. Pronti via, splendida coreografia e sorpresa…i ragazzi stanno bene in campo….se la giocano, sono precisi e non sbagliano…loro forse sorpresi non riescono a ingranare…16 minuti e Poli ci fa saltare di gioia…1-0.
La squadra non si scompone, continua a macinare gioco e gli avversari non tengono il ritmo cosí Icardi scappa dentro l’area la mette in mezzo a saltare Frey e uno sfortunato Bovo inciampa facendo rotolare la palla in fondo al sacco…delirio… La sorpresa é che nonostante il 2-0 il match continua sugli stessi binari con la differenza del crollo degli avversari in campo, rimangono fermi e ci permettono di mangiarci in piú occasioni la palla del k.o. Ovviamente non poteva essere cosí facile e Del Neri, che ora ci potrá stare antipatico ma capisce di calcio, con due cambi rimette la squadra in campo in maniera piú aggressiva, da contraltare noi scendiamo in campo un pó deconcentrati e con la voglia di gestire il risultato….sbagliato….é un derby e cosí Immobile ci castiga 2-1. Non so cosa é successo in quel momento, quello che so é che noi volevamo vincere e credo che il messaggio sia arrivato in campo forte e chiaro…cosí per fortuna i ragazzi riprendono in mano il pallino del gioco, entra Tissone e si prepara Soriano per sostituire un esausto Icardi che passa vari minuti massaggiandosi il flessore…quasi pronti al cambio quando Tissone si inventa una discesa sulla fascia, si accentra e fa partire un passaggio chirurgico per Maurito che si infila tra due difensori e scocca il suo dardo a incrociare il portiere che si riesce a toccarlo ma non evita che finisca in fondo al sacco…esplosione…la Sud cade giú….abbracci….baci…strattoni…gente che vola di qua e di la… Maurito non sa piú cosa fare per festeggiare, si porta le mani alle orecchie ma quel boato credo non lo dimenticherá mai…i ragazzi in panchina saltano in campo…sono tutti sotto la Sud…con noi che li abbracciamo con una forza incredibile…il derby deve e sará nostro. Emozioni uniche, tutto lo stadio in piedi e il “Dale Doria” che conquista anche la tribuna autoritá: siamo stupendi. Pochi minuti e la festa puó davvero iniziare…i ragazzi sotto la Sud….Icardi coi crampi…escono e rientrano di corsa dopo 5 minuti per saltare con noi…riescono e tornano con Maxi Lopez in stampelle…che viene sotto la Sud a saltare con tutta la sua nuova famiglia…il cielo é davvero tornato Blu… Molte emozioni, la paura cacciata via e quel grido che avevamo soffocato dentro che é finalmente uscito con una forza impressionante. Saluti, baci, abbracci ed ecco di nuovo i ragazzi con cui avevo iniziato la giornata….e ora di andare….Pisa e un volo all’alba mi aspettano. Torneró in una cittá che non potrá mai capire cosa ho dentro oggi….ma quando sono entrato in ufficio e i miei colleghi mi hanno visto con la faccia devastata dalla stanchezza e un sorriso stampato non hanno potuto fare altro che commentare “Andrea si che ha passato un bel weekend”…peccato che ignorano il perché!

Annunci

Pubblicato il 19 novembre 2012, in Football con tag , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: